martedì 7 febbraio 2012

Biancaneve

 
Vi dico subito che io di questa neve mi sono stufata, non vedo l'ora si sciolga... soprattutto il ghiaccio. Non è che desideri la primavera immediatamente, perché ogni cosa ha il suo tempo, l'inverno lo si deve passare per forza, l'oscurità pure... le gioie impreviste ed anticipate poi le sconti comunque. L'inverno e la notte devono fare il loro corso. Però se questo gelo polare se ne tornasse da dove è venuto non mi dispiacerebbe.
A proposito di neve, c'è una fiaba...


"C'era una volta, nel pieno dell'inverno, quando soffici fiocchi di neve cadevano come piume dal cielo, una regina che cuciva seduta presso una finestra dalla cornice nera di legno d'ebano. Mentre cuciva, guardava la neve e si punse un dito con l'ago; così, tre gocce di sangue caddero sulla neve, e, il rosso sul bianco risultò così bello ch'ella pensò: 'Ah, se solo avessi una bambina bianca come la neve, rossa come il sangue, e bruna come l'ebano di questa finestra!' Poco tempo dopo, le nacque una figlia che era bianca come la neve, rossa come il sangue, e bruna come l'ebano, così, la chiamarono la loro Piccola Biancaneve... " 
Fratelli Grimm, 1819




Se non la ricordate, potrete leggere qui anche le versioni più antiche. 


(Illustrazioni di Franz Juttner - 1910)





Invece, in questo sito troverete tante bellissime illustrazioni vintage della fiaba.




Qui, delle bambole di carta da ritagliare e vestire, da un album del 1938.  Ecco 





Per gli amanti del genere (forse più per LE amanti, perché finora non ho mai conosciuto uomini appassionati di paper dolls)): le immagini si possono stampare a colori, incollare su cartoncino, ritagliare. E se poi le mettete in una bella scatola decorata, diventano un regalo molto speciale per qualche bambina romantica.






3 commenti:

Juhan ha detto...

quante risorse!
finirà prima la neve.

Anonimo ha detto...

io a biancaneve non mi piaceva gnente perche i nani anche loro mi facevano schifo però c'era di bello che ci avevano le miniere dove lavaraveno di notte e non faceva frddo sotto terra mentre qui è una casino con sto gelo sempre nmezo na strada, però comuqnue c'e da dire che frose era carina biancaneva però non ci dovevano dare il veleno povera crista, ecco

Anonimo ha detto...

mi dimenticato di dire che però le figure erano belle
Giobanni