venerdì 3 agosto 2012

Sulla vicina di fronte e altre riflessioni


Carissimi,
eccomi qui... ovviamente mi sento in colpa per aver trascurato così tanto la mia creatura e voi, miei pochi ma tenaci lettori a cui sono molto affezionata tanto da ricordare il vostro nome uno per uno... 
Sono tornata dalla montagna a fine luglio e  ho aperto il blog qualche volta per poi richiuderlo miseramente subito dopo... come quando spingi la polvere sotto il tappeto... ma poi sai che è lì, che ti aspetta...  Sapete, credo che per me il blog sia proprio uno specchio della vita reale; momenti in cui hai voglia di scrivere e altri in cui preferisci essere altrove, magari solo nei tuoi pensieri.
Ecco, in questo periodo sono presa da mille pensieri e progetti, da cose da fare e da disfare, si vede che già sento l'arrivo di settembre e voglio essere pronta con  un piano d'azione... perché settembre, per me, richiede proprio il piano d'azione, è sempre stato così, è un mese tremendo ed è bene che lo affronti preparata.
E voi come ve la passate? Cosa state facendo? 
E soprattutto, cosa c'entra la vicina di fronte? Avete ragione, quasi mi dimenticavo di lei, è che stamattina mettendo in ordine la camera dei bimbi ho dato un'occhiata al suo balcone e sono rimasta piacevolmente sorpresa... sapete, lei è una biondona platinata alta e magra, di mezza età, sempre con tacco, trucco e cotonatura, un tipo un po' Debbie Harry dei Blondie in versione spilungona, oppure una Barbie Portofino attempata, che ogni lunedì mattina alla stessa ora fa le pulizie sul balcone con una dovizia e una precisione che non vi dico... estate, inverno, sempre così, mancorrenti, vetri, pavimenti e ogni componente del suo grande terrazzo. Figuratevi io, a vederla... io che il balcone non l'ho mai pulito in vita mia... (di solito mi limito a spazzare via le foglie secche e buonanotte). 
Dunque, dicevo, il suo balcone è sempre stato immacolato (troppo) ma anche così triste...  vetro, acciaio, un tavolino con sedie in plastica bianca (disabitato); più volte l'ho osservato e mi sono detta che la signora doveva essere sicuramente affetta da disturbo ossessivo-compulsivo, o maniaca delle pulizie e cose del genere... e che gente come quella preferisce un luogo sterile e privo di vita ad uno allegro e colorato ma non pulitissimo. Lei però mi ha smentita! Pian piano è arrivato una specie di cipressino nano, poi una pianta grassa, poi una specie di basilico ed infine oggi ho visto, udite udite, una pianta con dei FIORI ROSA!! Nientepopodimenoché!
Che bella visione, ora il terrazzo è meno perfetto ma tanto più bello alla vista... e sono sicura che la signora sta molto meglio di prima, se no non le sarebbe mai venuto in mente di mettere le piante sul balcone, o forse le ha messe e dopo si è sentita meglio...? Non lo so, ma sono contenta per lei.


aquieterstorm.tumblr.com


9 commenti:

Juhan ha detto...

Con un post così il resto della giornata sarà più facile; non sono nemmeno così stanco. Anzi faccio un post anch'io!

Susanna Zanchi ha detto...

Ciao carissima bentornata!mi mancavano le riflessioni nei tuoi post!buona gironata!

BEGONIA ha detto...

GRAZIE AMICI!!! Rileggervi mi fa capire che... mi siete mancati anche voi!

Mario ha detto...

Mah,sarà mica che la dirimpettaia abbia trovato un moroso?
ciau ciau
bentornata tra i fidi lettori!

BEGONIA ha detto...

Mario, può essere...

La solita mamma ha detto...

Cara Begonia sono ariivata nel tuo bellissimo blog per caso: cercavo il nome di una piante e l'ho trovato prorio da te. Grazie per cominciare :D! E poi mi sono persa a "conoscerti" e a guaradare il tuo posticino virtuale tremendamente contagioso.
D'ora in poi ci sarò anch'io tra gli affezionati lettori in attesa di un tuo post.
Ciao e buone vacanze :D!

BEGONIA ha detto...

Ciao solita mamma, grazie, troppo buona! Sono contenta che da oggi ci sia anche tu... :-)
anche io ho dato un'occhiata al tuo blog e mi è piaciuto molto, ora con calma vado a leggere un po'!

Noemi ha detto...

ma siamo sicuri che l'appartamento non abbia cambiato proprietaria/inquilina...?

BEGONIA ha detto...

no no è sempre lei!