domenica 21 ottobre 2012

Madreperla


Dicesi madreperla quella sostanza secreta dalla conchiglia quando un corpo estraneo entra nelle valve; si tratta di un materiale che si stratifica per proteggere la conchiglia stessa, mentre il piccolo corpo estraneo viene rivestito e col tempo si trasforma in perla. Perché la madreperla si chiama così? Secondo me perché è la creatrice, la mamma delle perle.
A me piacciono molto i bottoni in madreperla per la loro luminescenza e l'effetto cangiante che li caratterizza e li sto usando per fare... chissà cosa? Indovinate? Ebbene sì, orecchini ;-)




Pin It

sabato 20 ottobre 2012

Le petit chose


Sapete cosa ho scoperto or ora? Che esiste un romanzo del 1868, scritto da Alphonse Daudet, intitolato Le petit chose



A quanto pare è una sorta di autobiografia relativa agli anni dell'infanzia, anche se il protagonista ha un altro nome e, da quanto ho letto qui, l'autore ha creato un piccolo eroe di grande sensibilità romantica e un po' fuori dalla società. Questo romanzo è un precursore della letteratura infantile, che all'epoca praticamente non esisteva tranne alcune rare eccezioni.
La cosa, anzi Le petit chose ha risvegliato il mio interesse, non solo per il titolo curiosamente affine al nome del mio blog, ma anche per la storia in sé. Se lo leggo vi farò sapere.
Buon fine settimana a tutti!


Pin It

mercoledì 17 ottobre 2012

Espositore per orecchini


Lo so, sono monomaniaca, vi parlo solo di orecchini! E dire che avrei da raccontarvi tante altre cose... suvvìa, abbiate pazienza, passerà.
Ma finché ci siamo ancora dentro, vi faccio vedere il mio espositore homemade, una bellissima pagina tratta dall'album degli stickers di Barbapapà!
L'ho staccata, ho fatto dei forellini e ci ho infilato gli orecchini. Perché stia dritta basta applicarvi dietro due ali di cartoncino.
Stavo pensando che si potrebbero usare molti tipi di carta come display: anche spartiti musicali, o vecchie immagini in bianco e nero, o illustrazioni vintage, il tutto incollato su cartoncino.
Io sono partita da Barbapapà ma chissà dove si può arrivare...!
Buona giornata, amici.



Pin It

lunedì 15 ottobre 2012

Gorilla e bijoux


Ieri io e il mio caro Begonio ci siamo messi a vedere un documentario, e c'erano dei gorilla; lui, tutto convinto, mi diceva Come sarebbe bello essere delle scimmie invece che degli umani! Ora, non sto a spiegarvi il perché e il per 
come Begonio la pensi così, vi dico solo che in parte ha le sue ragioni; il punto è che a me, la prima cosa che è venuta in mente, è stato il fatto di non poter mettere vestiti né tantomeno ORECCHINI! Sarebbe terribile.
Vi mostro gli ultimissimi che ho creato, in parte con materiali di riciclo (vedi per esempio i cerchietti in ottone che si trovano in ferramenta) in parte con cosine nuove (le farfalle!) 







Pin It

domenica 7 ottobre 2012

Il tubino nero


Carissimi amici,

buona domenica a tutti. Stamani, che ho un po' di tempo, cerco di rispondere ad una gentilissima e-mail ricevuta all'indirizzo del blog, unacosapiccola@gmail.com, in cui mi si domanda come rinnovare un vecchio tubino nero. Intanto ringrazio l'amica che mi ha scritto, lusigandomi assai: infatti nessuno mi aveva mai chiesto consigli di moda, almeno non ufficialmente! :-)
L'argomento è tra l'altro molto interessante, perché il tubino è un capo fondamentale nel guardaroba di noi donne e qualche idea per rinfrescarlo torna utile a tutte.
Vi ricordate il tubino nero della giovane Audrey in Colazione da Tiffany?
Indimenticabile.




E che ne dite degli accessori?? Un po' eccessivi, forse, per l'ora di colazione, ma Audrey poteva permettersi questo e altro...
Ecco, gli accessori sono la prima cosa su cui puntare per conferire un aspetto diverso al nostro tubino. Intanto dobbiamo considerare l'occasione in cui l'indosseremo, e a seconda di questa metteremo qualcosa di classico oppure di più moderno e scanzonato, giocando con i colori, le forme, i materiali.
Sbizzarritevi dunque con cinture, scarpe, collane, bracciali, borsetta, calze lavorate o altro! (non tutto insieme, mi raccomando... bisogna evitare l'effetto Madonna di Pompei...). Grazie alla variabilità degli elementi con cui l'accompagnerete, il tubino potrà essere riciclato facilmente in ogni occasione.
Se invece volete apportare delle modifiche più radicali, potete fare delle applicazioni sull'indumento stesso, ma solo se siete bravissime a cucire e non rischiate di rovinarlo.
Per esempio ci sono le passamanerie, da aggiungere al collo o ai bordi, o a segnare la vita o il punto sotto il seno (stile impero)




Meglio tono su tono, e il più possibile essenziali, quasi minime, direi. 
Anche un nastro di pizzo potrebbe servire allo scopo:


Altrimenti, ci sono sempre le perline, che possono creare l'effetto seguente

http://it.paperblog.com/scheletri-nell-armadio-barbara-odetto-799364/

Però questi sono lavori di precisione e consiglio di farli solo a chi è già molto esperta (io infatti non ci penso neanche...ehm)
Finora vi ho dato idee non dispendiose, perché nastri, passamanerie e simili a volte si trovano già nelle nostre case, soprattutto se siamo di quelle che conservano le vecchie scatole delle nonne o delle zie (beh, sempre se nonne e zie cucivano, il che non è detto, avete ragione).
Dicevo... restando sull'economico-ricicloso, ci sono in rete tantissimi tutorials per confezionare stupendi fiori di stoffa, anche di seta o di velluto, che possono essere aggiunti all'abito come più ci piace (anche lì con un certo criterio, ovviamente... io per esempio direi che UN fiore basta e avanza).
Qui ci spiegano come fare fiori carini decorati con perline, paillettes o strass:



e qui addirittura fiori di chiffon: non sono meravigliosi? Per i colori, vedete voi.



Io, sul mio tubino nero, credo metterò questa collana di produzione propria e basta!



A presto amici, e grazie.




Pin It

venerdì 5 ottobre 2012

Abbottonata!


Per cominciare: grazie alla mia nuova lettrice, Eli, la numero 39! Mi fa tanto piacere anche perché ultimamente non ho avuto molto tempo per stare in vostra compagnia e sapere che mi leggete ugualmente è per me fonte di gioia! Grazie cari amici e amiche :-)
In questi giorni, quando ho un minuto, provo a cimentarmi con i bottoni per farne venir fuori qualcosa di carino... io amo i bottoni, e le mercerie e i banchi del mercato che li espongono attirano sempre la mia attenzione. Vi confesso che a volte vorrei avere un deposito come quello di Zio Paperone stracolmo di bottoni di ogni forma colore e materiale, e tuffarmici dentro!
Beh, per ora, lungi dal possederne un deposito, con i miei pochi esemplari ho costruito degli orecchini. Vi piacciono??






Pin It